Blog, Eventi

@BlogFest e altre cose di cui avevo bisogno

Partiamo dal concetto che la BlogFest (lo dice il nome) è una festa e, come per tutte le feste, ci si va per divertirsi. Partiamo anche da un altro concetto importante: che io ne avevo bisogno. Avevo bisogno di staccare il cervello da una serie di cose mie e di stare, anche solo per un giorno e mezzo, da sola con LUI senza pupo.

E io alla BlogFest mi sono divertita come una scema. Parlare con persone che capiscono quello che dici è estremamente gratificante (per i miei sono andata a Rimini al mare, mi stava fatica provare a spiegare che tipo di evento c’era…) e per una rarissima volta non mi sono sentita un pesce fuor d’acqua.

foto

Ci siamo ritrovati in questo vortice di eventi e ci siamo fatti trasportare molto più che volentieri. Tralasciando i panel, ottimi ed organizzati bene (anche se molti purtroppo alla stessa ora in posti molto distanti), quello che mi ha colpito più di ogni altra cosa è stata appunto l’atmosfera: una festa.

foto2

Ed è così che ho passato una splendida serata con la delegazione toscana (grande Juls che ha vinto i MFA!), ho visto i MIA13 dalla tribuna ridendo come una matta, sono stata corrotta con una fetta di torta dall’albergatrice in cambio di una buona recensione (e non ce ne sarebbe stato neanche bisogno dato che all’hotel tutto era perfetto), ho conosciuto Domitilla e la mia nuova piccola amica Diamara, ho fatto amicizia con le figlie di Jolanda, ho visto Luca Bottura dal vivo e pure le tette enormi di Selvaggia Lucarelli. Ho realizzato che @azael è il mio nuovo Dio, forse al pari di @spinoza e, come sempre, ho mancato le Funky Mamas ma ormai quello è un classico. Ho pure visto pseudo tweetstar atteggiate a dive chiedere di saltare la fila al grido di “ma sai chi sono io?” ma vaffanculo, vai… 😀

Stamattina alle 6 ho corso i miei primi 5k filati dopo un’estate di sola bicicletta. E’ stato fantastico svegliarsi presto e vedere l’alba sul mare.

555387_10202037545360232_635919253_n

In definitiva uscire dal web e trovarsi face to face a parlare comunque di web è un’esperienza liberatoria. Evviva la blogfest e complimenti per il mazzo enorme che vi siete fatti ad organizzarla.

Ci vediamo tra un anno.

1187301_10202033819627091_755161928_n

0 thoughts on “@BlogFest e altre cose di cui avevo bisogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *