Mi sono ritrovata ad un corso di Zumba

0
286

Ultimamente ho un po’ mollato la corsa. Non perché non mi piaccia più (anzi, sono riuscita anche ad organizzarmi per la DeeyjayTen di Milano!), semplicemente Leo ha iniziato la materna e fino a che non rimarrà a pranzo avrò qualche problema “logistico”. Inoltre mi sono resa conto che ho molto fiato ma sono uno stoccafisso: non sono flessibile, non riesco a toccarmi i piedi ed ho dolori dappertutto. Avrei bisogno di un bel corso di yoga ma qui vicino non ce ne sono. Casualità vuole che nella palestra della scuola elementare qui vicino sia partito un corso di Piloxing. Non avevo mai sentito questa parola però una via di mezzo tra il pilates e la boxe mi pareva davvero interessante. Orario perfetto, cifra modica (prima lezione gratuita), vicinanza a casa: proviamo.

Apro una parentesi. Prima di uscire dico a Leonardo “ciao, io vado” “vai a correre con le mamme?” (per lui tutte le mamme corrono). Chiusa parentesi.

In 2 minuti scarsi arrivo alla palestra e scopro che tutte già si conoscono…mmm…strano. Non doveva essere la prima lezione? L’insegnante (fisicatissima) mi dice: “Allora, come stai? Ti sei ripresa?” “No, guardi, è la prima volta. C’è Piloxing stasera vero?” “No, c’è Zumba: Piloxing parte da ottobre. Prova, dai!” Ok, dato che ormai ci sono, proviamo.

zumba2

Parte la musica e già entro in crisi: ho un odio verso la musica latino-americana. Ricky Martin a parte, ho un’idiosincrasia profonda per tutto c’ho che è tormentonelatinoestivo. Ma resisto, odio mollare.

Questa inizia a ballare e cambia passo ogni 3 secondi. Fa dei movimenti che credevo impossibili per un corpo umano ed il succo del discorso è che io dovrei starle dietro e fare quello che fa lei: entro in crisi. “è normale” mi dice “stammi dietro con le gambe, non preoccuparti delle braccia” ma io non ho il ritmo nel sangue e non so ballare neanche le canzoni di Disney Junior quindi mi trovo veramente in difficoltà.

Quando è partita la bachata è stata davvero dura: “Ho sopportato il Reggaeton ma la bachata è davvero troppo per chiunque!” Avrei voluto riprendere i miei coccini e tornarmene a casa con la coda tra le gambe ma fortunatamente è durata pochissimo. Subito dopo è partito lo stretching e lì ho iniziato a sentirmi meglio: ne avevo proprio bisogno.

Morale della favola: la Zumba è una cosa assurda. Altri 2 mercoledì e partirà il Piloxing. Speriamo bene…

LASCIA UN COMMENTO